Consapevolezza in azione

Consapevolezza in azione

CONSAPEVOLEZZA IN AZIONE
Alla fine di questo breve viaggio lasciate che vi lasci qualche piccola indicazione di sostegno e di
protezione che vi aiuti ad esplorare questo nostro vasto mondo. Alcuni consigli che potranno aiutarvi ad
orientarvi nelle scelte che ogni giorno tutti siamo chiamati a compiere, ricordandovi che la pace è
disponibile in ogni momento, a ogni respiro, ad ogni passo.
1. Non aderire ciecamente a nessuna dottrina, teoria o ideologia. I sistemi di pensiero sono punti di
riferimento, non verità assolute.
2. Non credere che la conoscenza che attualmente possiedi sia la verità immutabile ed assoluta. Resta
libero da ogni grettezza e pregiudizio. Impara a esercitare il non-attaccamento verso le tue
opinioni, per restare aperto ai punti di vista degli altri. La verità è nella vita, non nella conoscenza
teorica. Conservati disponibile a imparare dalla vita e a osservare la realtà in te stesso e nel
mondo.
3. Non imporre le tue opinioni a nessuno, neppure ai bambini, con la forza dell’autorità,
dell’intimidazione, del danaro, della persuasione e neppure dell’educazione. Piuttosto attraverso il
dialogo compassionevole, aiuta gli altri ad abbandonare fanatismo e pregiudizio.
4. Non evitare il contatto con la sofferenza, non chiudere gli occhi di fronte al dolore. Sii sempre
consapevole della presenza del dolore nel mondo. Cerca di aiutare chi soffre con ogni mezzo e di
sensibilizzare gli altri alla realtà della sofferenza nel mondo.
5. Non accumulare ricchezze mentre milioni di uomini soffrono la fame. Non fare del successo, del
profitto, della ricchezza o del piacere uno scopo di vita.
6. Non alimentare rabbia e odio. Impara a conoscerli e trasformarli quando ancora sono allo stadio di
semi nella tua coscienza. Non appena sorgono questi sentimenti, rivolgi la tua attenzione al
respiro, allo scopo di comprendere la natura della tua rabbia o del tuo odio e della persona o
dell’evento che li ha provocati.
7. Non perderti nella distrazione e negli stimoli esterni. Pratica l’attenzione al respiro, per ritornare a
ciò che accade nel momento presente. Resta in contatto con le cose belle, rigeneranti e benefiche
che sono dentro di te e attorno a te. Pianta semi di gioia, pace e comprensione dentro di te per
facilitare l’opera di trasformazione profonda della tua coscienza.
8. Non pronuciare parole o compiere azioni che potrebbero generare discordia e fratture in seno alla
comunità in cui vivi. Parla e agisci sempre in modo sincero e costruttivo. Sforzati di sanare e
risolvere tutti i conflitti, per quanto piccoli essi siano, al loro nascere.
9. Non diffondere notizie di cui non sei sicuro. Non criticare e non condannare prima di aver
accertato i fatti. Non affermare il falso per interesse personale o per vanità. Abbi il coraggio di
denuciare l’ingiustizia, anche a rischio della tua incolumità personale.
10. Non esercitare una professione chiaramente dannosa per gli uomini o la natura. Non investire
danaro in imprese che privano altri delle risorse vitali. Scegli una professione che ti consenta di
esprimere i tuoi ideali e la qualità più profonda del tuo essere.
11. Non uccidere. Non permettere ad altri di farlo. Fai quanto è in tuo potere per proteggere la vita in
tutte le sue forme e prevenire la guerra.
12. Non appropriarti di ciò che appartiene agli altri. Rispetta la proprietà altrui, ma impedisci che
alcuni si arricchiscano a spese dei loro simili o di altre forme di vita.
13. Non abusare del tuo corpo. Impara a trattarlo con rispetto. Non fare del tuo corpo un mero
strumento. Preserva le energie vitali per gli scopi più alti. Pratica una sessualità non disgiunta da
amore e dedizione.
14. Per proteggere la felicità degli altri, rispettane i diritti e gli impegni. Sii pienamente cosciente della
responsabilità che ti assumi nel mettere al mondo nuove vite. Medita sul mondo in cui intendi far
nascere un nuovo essere.
(liberamente tratto dagli scritti del monaco buddhista Thich Nath Hanh)