Pensare di meno

Pensare di meno

Con la consapevolezza al nostro respiro il pensiero tenderà a rallentare e godremo di un riposo autentico. Di solito pensiamo troppo e l’attenzione al respiro ci aiuta a essere calmi, rilassati e sereni. Ci aiuta a smettere di pensare tanto e ci sottrae alle pene del passato e alle ansie per il futuro. Ci permette di entrare in contatto con la vita, che è meravigliosa nell’attimo presente.
Certo, pensare è importante, ma in buona misura lo facciamo a vuoto. E’ come se avessimo in testa un registratore sempre in funzione, giorno e notte. Passiamo continuamente da un pensiero all’altro, incapaci di arrestarci. Per fermare un registratore basta premere un tasto, ma per i pensieri non ci sono tasti.
Inspirare ed espirare in consapevolezza per qualche minuto può essere un’esperienza rigenerante, che ci fa ritrovare l’equilibrio e ci permette di incontrare la realtà che ci circonda nel presente. Il passato non c’è più, il futuro non è ancora arrivato. Se non torniamo a noi stessi nell’attimo presente non possiamo incontrare la vita. Quando entriamo in rapporto con i fattori rigeneranti, pacificanti e benefici che sono in noi e attorno a noi, impariamo a proteggerli con ogni cura e a farli crescere.

Questi fattori di pace sono sempre a portata di mano.

liberamente tratto dagli scritti del monaco buddhista Thich Nhat Hanh

ABOUT AUTHOR

Maurizio Tamai